l’Aristosseno va in scena !

logo logo2

aristosseno-logo

L’ARISTOSSENO VA IN SCENA

fotoparigi

 

La mobilità dei giovani all’interno dell’Unione contribuisce a formare il senso di appartenenza europea,  favorisce la comprensione tra i popoli, predispone ad un’eventuale esperienza lavorativa all’estero.

Questi fra gli intenti che hanno mosso il Preside Prof. Salvatore Marzo del Liceo Ginnasio Statale “Aristosseno” di Taranto a promuovere la partecipazione al tirocinio in mobilità transnazionale “Europe: le travail va en scène” P.O.R. Puglia 2014-2020Avviso Pubblico n. 10/2016 –  Asse prioritario OT X – Azione 10.3 realizzato a Parigi.

Grazie a questo stage aziendale, infatti, i nostri studenti hanno approfondito le loro conoscenze linguistiche e le loro abilità, trasformandole in competenze concrete, linguistiche e lavorative, spendibili per il loro futuro.

Il potenziamento della loro capacità di adattamento li ha fatti crescere, superando i pregiudizi  che ostacolano la convivenza pacifica e la collaborazione tra i popoli, in vista  della costruzione di una società civile più giusta e solidale.

Per l’esperienza di tirocinio in mobilità transnazionale a Parigi sono stati selezionati i seguenti alunni: Luca Bongiorno 5^B, Marco Caragnano 4^A, Fabiola Murianni 5^O, Mariana De Santo 4^A, Marta Sciaraffia 4^C, Elisa Perrini 4^D, Aurora Gurrado 4^C, Gabriele Lococciolo 4^A, Alessia Alfano 4^C, Alessia Arciuolo 4^C, Serena Losorbo 4^F, Beatrice Oliva 5^B, Alessia Annicchiarico 4^B, Francesca Scatigna 4^C.

Il gruppo è stato accompagnato dalle docenti di Lingua e Letteratura francese: Prof.ssa Giovanna Schiavone, coordinatrice dello stage a Parigi nel gruppo di progetto POR e Prof.ssa Maria Consiglia Mazzaracchio.

Durante le quattro settimane  a Parigi, i ragazzi sono stati alloggiati presso  famiglie consentendo, inoltre, l’incontro con un altro modo di vivere e con la realtà di un nucleo familiare  composta da genitori che lavorano, che hanno figli che vanno a scuola che  combattono con i problemi della vita quotidiana, che però possono avere abitudini, cucina, orari diversi dai nostri: condividere i loro ritmi è stato per loro una scuola di vita e  occasione di conoscenza della loro Civiltà ,  dunque  momento di studio.

L’esperienza di tirocinio in mobilità transnazionale ha favorito una conoscenza del contesto lavorativo francese (l’utenza, il territorio, l’organizzazione) in cui lavorano compagnie teatrali, agenzie di servizi culturali, emittenti radiofoniche, studi di doppiaggio.

I nostri allievi hanno avuto, dapprima, la grande opportunità di assistere, poi di partecipare attivamente al workshop del famoso regista e attore di Commedia dell’Arte M° Carlo Boso, direttore dell’A.I.D.A.S. (Académie Internationale des Arts et du Spectacle – Versailles). Durante lo stage i ragazzi sono stati coinvolti in lezioni di mimo, scherma, recitazione.

Nello stesso tempo, i tutor aziendali li hanno istruiti sulle attività amministrative, le relazioni tra il modo culturale e i finanziamenti, la gestione di una  Scuola di teatro e una Compagnia (allestimento scenico, creazione degli abiti di scena e delle maschere facciali).

La seconda fase dello stage è stata svolta presso le aziende “Théâtre en jeu” e la Compagnia “Malafesta”, specializzate nella realizzazione di tirocini formativi nel mondo dell’animazione culturale e che, dirette dal noto attore e regista Giulio Serafini, sostengono da tempo progetti di teatro, in collaborazione con diverse realtà teatrali (Visite-Spectacle) e musicali (UrbanGrazz).

Il gruppo di studenti ha , inoltre, assistito a spettacoli teatrali e  visitato siti artistici e culturali di Parigi e dintorni.

Un’esperienza dunque molto istruttiva, sotto diversi aspetti, per i nostri alunni sicuramente da ripetere.